Ciao Mamme, sono Elena, mamma di un tesorino furbetto di 19 mesi e di una micina di 2 anni e mezzo. Da sempre appassionata di diritto del lavoro, sono laureata in Scienze del Lavoro e da quasi 10 anni mi occupo di selezione del personale. Il lavoro è fondamentale nella vita di ogni persona, è un diritto e sento la responsabilità di quello che faccio.In questo periodo ho incontrato tante mamme, che per i più svariati motivi, sono alla ricerca di lavoro o in dubbio su come muoversi nelle pratiche amministrative e burocratiche legate alla maternità.Con Vanessa @mammagenteimmobiliare abbiamo condiviso che potesse essere un argomento interessante per la community e ho accolto con entusiasmo l’idea di condividere qualche “dritta”, che spero nel mio piccolo, possa esservi utile.

“Cercare un lavoro è un lavoro”

Non è un modo di dire, è la verità. È importante essere motivate, creare un piano azione, prendere dimestichezza con gli strumenti di ricerca, dedicare giornalmente del tempo alla ricerca e annotare ogni attività che viene fatta.Per cercare lavoro. É importante partire da sé, da ciò che si desidera e da ciò che si valuta. Chi sono? Cosa mi piace fare? Cosa so fare? Cosa vorrei fare? Cosa potrei fare? Qual è il mio bagaglio? Non si pensi solo alle esperienze lavorative ma anche alle esperienze personali, alle competenze tecniche e agli hobbies.

Come mamme non ci mancheranno le capacità di problem solving e flessibilità? 

Non dimentichiamo anche le domande più pratiche: quanti km può essere lontana la sede di lavoro? Quale orario valuto? Full time? Part time? Turni? Sono domande difficili da porsi, ma con noi stesse dobbiamo essere oneste, per canalizzare le energie in modo giusto nella ricerca di un lavoro. Prendetevi un momento per voi, sedetevi, rispondete a queste domande su un quaderno o su un file word. Da qui partiremo nelle stories. Vi aspetto 

Poi partirei con le stories. Pensavo a una storia alla settimana di consigli o Job tips all’inglese ?”#kidsguidingmomsjobtips

Elena