Sole, mare, caldo e … Sudamina!

Alzi la mano chi ha o ha avuto bimbi che hanno presentato questa patologia provocata dal caldo!
Questo problema l’ho affrontato la scorsa estate con il mio primo figlio, che aveva 8 mesi  ed ora anche con la mia bimba di 5 mesi.
Da qualche giorno, da quando sono aumentate le temperature, sono comparsi puntini rossi in tutto il corpo, inizialmente mi sono  preoccupata, pensando fosse una malattia esantematica, perché rispetto al fratello, queste bollicine sono molto più numerose e ben visibili, ma compaiono e scompaiono in base alla temperatura e la pediatra mi ha confermato che si tratta di sudamina o miliaria.

Che cos’è la sudamina?

Sudamina questa patologia colpisce i bambini, ma soprattutto i neonati che non hanno ancora buona capacità di termoregolazione  e  i dotti sudoripari si ostruiscono facilmente. Quindi il sudore rimane intrappolato sotto la pelle anziché evaporare, provocando così un eruzione cutanea sotto forma di puntini rossi.

In che parte del corpo appare la sudamina?

Di solito la sudamina si presenta nelle zone del corpo che tendono a scaldarsi di più. Per esempio le pieghe degli arti, zona pannolino, ascelle, collo e a volte anche nel viso.

Consigli per trattare la sudamiona

Prima cosa da fare sicuramente è tenere il bambino al fresco o comunque in un ambiente asciutto.
Inoltre un bel bagnetto rinfrescante con amido di riso (anche più volte al giorno), può alleviare il fastidio.
Dopo il bagnetto utilizzare una crema lenitiva. Io ne ho comprata una a base di bisabololo e camomilla prodotta direttamente in farmacia. Tra quelle in commercio mi hanno consigliato la bionike triderm lenitil +, non l’ho mai provata, quindi non vi so dire se funziona…
Altra cosa importante è vestire i bimbi con abbigliamento di cotone.
Infine, consiglio valido anche per gli adulti, bere tantissimo per non rischiare la disidratazione!
E voi che rimedi e prodotti utilizzate per questo problema?”

Daniela