Fin dalla primissima infanzia è possibile stimolare il neonato attraverso le cosiddette attività sensoriali!

Di che cosa si tratta? Semplicissimo: intrattenere il bambino attraverso diverse attività ludiche per imparare (divertendosi!) stimolando i cinque sensi.

Ho realizzato questo gioco – sonaglio per mia figlia utilizzando ciò di cui disponevo a casa: un contenitore merenda, orzo, feltro e nastri colorati… poi chi più ne ha, più ne metta! (Ad esempio, una farfallina riciclata da una vecchia bomboniera)

Nota bene: importantissimo fissare a dovere il coperchio, il rischio è di riempire l’intera stanza di orzo o riso!

Non riempirlo, inoltre, fino al coperchio cosicché il movimento permetta la creazione di un suono deciso, che il bambino vorrà riascoltare ancora e ancora… ragion per cui continuerà a muovere la scatola.

Grazie a questa semplice, anche se forse non esteticamente eccelsa, attività di fai da te creativo è possibile stimolare e accuire la vista del neonato (all’interno della scatola con l’orzo/riso aggiungete qualcosina di colorato cosicché diventi una sorta di “spybag” ed il vostro bambino sarà curioso di scoprire cosa si nasconde tra i chicchi) con colori diversi e sgargianti, l’udito, il tatto con nastri di diversa lunghezza, dimensione e consistenza… il gusto?

Beh, sperando che non sia riuscito/a ad assaggiare il contenuto della scatola si potrebbe pensare che non sia stimolato tuttavia, se il bambino è ancora piccolo, l’oggetto sarà sicuramente “conosciuto” anche in tal senso! I bambini sono esploratori dotati di lingua e (un po’) di dentini!

Alternative rispetto alla mia costruzione potrebbe essere utilizzare pezzi di cannuccia di plastica o pasta (es. penne) colorata e correttamente fissata con nastri così da creare un dell’arcobaleno.

Un’attività consigliabile per bambini di età inferiore all’anno, Camilla è riuscita a prendere sonno tenendo in mano questo gioco, motivo in più per cui mi sento di consigliarlo!

Buon divertimento mamme con i vostri piccoli ❤

Giulia

Lamammadicamilla