La settimana scorsa abbiamo affrontato il tema della separazione dalla mamma e l’eventuale crisi ansiogena che ne può derivare.

Se è importante affrontare correttamente il distacco è altrettanto importante saper gestire “l’incontro” tra madre e figlio.

La mamma che si è separata dal figlio , ovviamente, sarà carica di sensi di colpa e nel momento in cui tornerà a prendere il proprio bambino sarà in uno stato di attivazione emotiva notevole, difficilmente controllabile e probabilmente  “contagerà” con tale disregolazione emotiva il bambino.

Cosa possiamo fare?

E’ necessario trovare il giusto tempo e modo per ritrovarsi. Un modo che permetta ad ambedue di stare bene in quel momento e introiettare un idea positiva della separazione.

 Potete mettervi alla sua altezza, aprire le braccia, chiamarlo, e lasciare che venga autonomamente verso di voi.

Accoglietelo nei momenti di “NO” e rinforzate i momenti e racconti carichi di gioia e soddisfazione

Riconoscete al bambino il suo coraggio nell’essersi separato da voi.

Parlate di  ciò che avete fatto nei momenti in cui non siete stati insieme in modo sereno e allo stesso tempo riferite di aver sentito la sua mancanza in alcuni momenti.

Incoraggiatelo nel raccontare sia le cose piacevoli sia quelle sgradevoli accadute quando non eravate insieme. Fategli capire che è libero di raccontare tutte le emozioni che ha provato.

Fate in modo che senta di poter comunicare tutte le emozioni che ha provato.