Ma quando iniziano a dondolare i denti da latte?
I denti da latte, che iniziano a dondolare e cadono, segano una fase importante nella crescita di ogni bambino.
Una fase che crea di sicuro, possiamo dirlo, emozione ed agitazione nelle mamme.
Ci sono mamme che si sono già dimenticate di questo evento e magari mamme che sono vicine a festeggiarlo.
I bambini in studio, la prima cosa che mi dicono, con occhi scintillanti, quando hanno un dentino che dondola, è che sta per arrivare la fatina dei dentini o il topolino, mentre le mamme sono invece preoccupate del sanguinamento della gengiva e del fatto che i denti permanenti potrebbero crescere storti.
Come vedete ognuno vede questa tappa con occhi diversi.
Ma quindi quando iniziano a cadere i denti?
L’eruzione dei denti definitivi inizia intorno ai 5-7 anni d’età con la comparsa, dietro al secondo molare deciduo, cioè l’ultimo dente al momento in bocca al bambino, del primo molare permanente.
La sua eruzione ha una notevole importanza sia dal punto di vista odontoiatrico che pediatrico.
Quindi mamme, quando aiutate il vostro bimbo a lavare i denti, controllate sempre cosa succede sulla gengiva ed iniziate a rimuove la placca quando inizia a spuntare il nuovo dente.
La permuta prosegue poi con l’eruzione degli incisivi centrali e laterali, i premolari, i canini, i secondi molari ed infine i denti chiamati  del giudizio.
Quindi, in teoria, la caduta dei denti decidui avviene nello stesso ordine cronologico della loro eruzione.
Poi ecco, ricordiamoci che esistono delle tabelle di riferimento, ma non tutti i bimbi sono uguali.
Una domanda che mi viene invece fatta molto
spesso dalle mamme è come mai i denti da latte non hanno la radice.
Adesso rispondo alla domanda ma, per aiutarvi a comprendere meglio il concetto, vi consiglio di guardare la fotografia del post perché non l’ho inserita a caso.
A partire dal quinto anno di vita, i futuri denti permanenti (nella foto il dente a forma di cuore) cominciano ad usurare il setto osseo che li divide dal dente deciduo.
La pressione del dente permanente sul dente deciduo fa si che inizi il processo di riassorbimento della sua radice.
In questo modo i denti decidui, privi di sostegno ma rimasti aderenti alla gengiva per mezzo del colletto, vacillano e cadono, mentre i sottostanti denti permanenti, per il progressivo formarsi della loro radice, si sollevano gradualmente con la corona fino ad erompere in arcata.
Ecco perché i denti da latte, quando cadono, sono privi della radice.
Per qualsiasi domanda non esitate a scrivermi.
Un abbraccio e ci vediamo al prossimo argomento.
Dott.ssa Maurizia Massardi