Diversi studi evidenziano che sia per le donne che per gli uomini il periodo perinatale è considerato particolarmente delicato dal punto di vista relazionale e soprattutto dal punto di vista emotivo. E’ risaputo che la gravidanza, il parto e  tutto ciò che avviene dopo il postparto accrescono la fragilità emotiva e il pericolo di comparsa di disturbi psicologici.

Il COVID -19 ,di sicuro, non aiuta queste coppie a vivere serenamente l’ultima fase della gravidanza. Nella mente dei genitori, soprattutto delle future mamme si annidano diversi pensieri che provocano paura, ansia e un livello elevato di stress.

Lo stress è una risposta psicofisica a compiti anche molto diversi tra loro, di natura emotiva, cognitiva o sociale, che la persona percepisce come eccessivi.

Alla luce di ciò, è fondamentale  individuare e limitare l’impatto dell’evento stressante ( in questo caso il covid-19) che  può avere sulle donne in gravidanza, che stanno  per partorire e che si trovano della fase del  postparto.

Anche se il peggio lo abbiamo lasciato alle nostre spalle e pian piano ci stiamo abituando a questa nuova fase, l’incertezza sul futuro che ci aspetta è una costante del nostro pensiero.

Questi pensieri accentuano le ansie e le insicurezze e quindi non fanno altro che alterare  la proiezione nel futuro di futuri genitori  poiché credono che non hanno potuto mettere alla luce il loro bimbo in una ambiente sicuro.

Partendo dal presupposto che è normale avere paura, anzi sarebbe strano il contrario. Abbiamo una  piccola creatura da “difendere”. Se ci sono dei momenti di sconforto non bisogna  sentirsi in colpa. A volte piangere fa bene. Se si sente di non potrer fronteggiare questa situazione da sola si può parlare  con il partner o ancor meglio con delle persone competenti

Tramutiamo il negativo in positivo. Questa fase si può vivere invece in modo proficuo dedicando del tempo a se stesse e al bimbo in arrivo. Si può curare l’alimentazione, fare degli esercizi fisici che aiutino a rimanere in forma e a scaricare le tensioni.

Come ultimo consiglio proporrei di concentrarvi sulle cose belle e sul piccolino in arrivo. Concentratevi su ciò che di bello sta per accadere nella vostra vita. Occupate  il tempo in modo funzionale preparando tutto ciò che vi sarà utile dopo il parto. Preparate la borsa per il parto, la cameretta o iniziate a scrivere un diario dei vostri pensieri da far leggere al vostro bimbo quando sarà grande.

Forza mamme #andràtuttobene

Foto di Jonathan Borba su Unsplash