Giulia già da alcuni giorni utilizzava una coperta per giocare con il mantello. Anna di Frozen, il principe azzurro della bella addormentata, Po di Kung fu panda con la pentola in testa…

Adora giocare ad impersonare i personaggi dei cartoni animati.

Il metodo Montessori consiglia di creare un baule dei travestimenti, nel quale trovare sciarpe, cappelli, scarpe, stivaletti, occhiali, maschere da super eroi, bacchette magiche, spade laser o elmetti da pompiere…. Attraverso il gioco dell’imitazione, infatti, il bambino elabora e sperimenta le varie identità, mettendo in scena tutto ciò che sta imparando e la sua conoscenza del mondo. Impara le emozioni, e sviluppa l’immaginazione.

Ho visto osservando Giulia (quasi due anni e mezzo) che è un’attività che le piace fare spesso quando gioca da sola, e allora mi sono decisa.

Macchina da cucire vieni a me!

Ho preso una vecchia maglietta OVVIAMENTE VERDE, Giulia impazzisce per tutto ciò che è verde! E le ho fatto un bel mantello.

Tengo a precisare che non sono una sarta, e non ho nemmeno passione per il cucito. Quindi perdonatemi voi esperte del settore che mi state leggendo, non so cucire!

Occorrente:

  • Una vecchia t-shirt
  • Un pezzetto di velcro
  • Forbici
  • Macchina fa cucire

Per prima cosa stendiamo bene la nostra tshirt

Tagliamo le maniche e dividiamo fronte e retro. Il retro della maglietta sta per diventare il nostro mantello!

Pieghiamo a metà e disegnamo il mantello.

Tagliamo e cuciamo l’orlo

La mia micro machine è perfetta per questi lavoretti!

Una volta finito l’orlo applichiamo il velcro all’estremità del colletto ottenuto. Et voilà!

Un super mantello per la mia super bambina 😎😎😎