Tu e i tuoi dispetti come anche la sciallorea.

Sai Ginevra, quando mi dissero la data presunta del parto

Insieme alla tua zia, iniziai una scommessa, una stupida scommessa, se saresti stata come la tua mamma un acquario o come la tua zia un capricorno.

Del resto il termine era il 21 Gennaio 2014, quindi lasciavi ben spazio a questa scommessa.

La tua zia, sperava che tu fossi proprio come lei, io invece ovviamente, speravo che non le assomigliassi e che tu fossi come me.

Ma dovevo capirlo fin da subito che saresti stata un capricorno come lei, dalla tua adorata zia dovevi prendere anche questo.

Il tuo bel carattere, forte e testardo, l’hai sempre dimostrato anche da dentro la pancia e devo dire anche molto bene.

In tutte le cose che facevo, c’era il tuo zampino e devo dire che eri proprio tu a darmi le forze di affrontare tutto.

Ma allo stesso tempo, i lati più negativi del tuo carattere li dimostravi proprio come adesso.

Ad esempio, sapevi dimostrarmi molto bene, che tu la colazione mica la volevi fare a casa.

O che tu rispetto agli altri bambini, amavi andare in giro, in mezzo alla gente, anche fino a notte fonda.

Se stavamo a casa da sole mentre la nonna e la zia lavoravano per cercare di farti stare il meglio possibile ed io ovviamente non me la sentivo di uscire da sola, tu per dispetto, decidevi di farmi star male tutto il giorno, facendomi soffrire di sciallorea.

Non sai cos’è la sciallorea?

La sciallorea, ti dico solo che viene chiamata anche ipersalivazione.

Ti lascio immaginare il resto!!

Mentre quando la tua zia, o come la chiami tu Zia Dada, ci portava in giro, in piscina, a fare shopping, a cena, per non parlare degli aperitivi, tu misteriosamente stavi benissimo.

Per non parlare delle super paste piccanti che mi facevi cucinare per la tua zia, che per noi sembravano quasi dolci e che lei per amore tuo non mi diceva niente.

E anche quello era un tuo dispetto!

Ne sono sicura e anche lei dentro di se l’ha sempre saputo che era un tuo dispetto per quel lavoro che la teneva troppo occupata e lontana da noi.

Quindi si amore mio, sei sempre stata un bel capricorno!

Poi un giorno, ti racconterò anche della tua zia.

Vanessa