La speranza del tornare a camminare.

Il tempo passava.

Noi continuavamo la terapia a casa con il macchinario.

Ad ogni medicazione i medici erano stupiti.

Non si sbilanciavano ma non parlavano più dell’operazione plastica.

Non vi dico quanta speranza avevamo,finalmente.

Bisognava solo attendere, secondo la chirurga plastica che ormai ci seguiva il naturale corso degli eventi.

Ovvero attendere che le croste sulle dita, le necrosi,cadessero da sole.

Siccome non aveva più il gesso,Andrea aveva iniziato a muoversi per casa gattonando,come da neonato.

Era il modo più veloce che aveva per spostarsi finalmente.

Lui era ancora più tranquillo,potersi muovere lo rendeva libero.

Durante un week end in Montagna era riuscito a socializzare nella sala giochi dell’hotel con i bambini.

Un altro traguardo era stato raggiunto.

I bambini sono ingenui e meravigliosi,non si fanno domande se un altro bimbo non può correre ma striscia e gattona sul materassino.

Penso proprio che noi adulti dovremmo imparare da loro.

Aveva ritrovato la semplicità di muoversi,giocare e poter uscire a cena con noi nei ristoranti.

Quando ci si priva di qualcosa, riaverlo è ancora più bello.

Ed era così per Andrea.

Il penultimo step, prima della guarigione totale,rimaneva tornare a camminare.

Quando a fine agosto ci diedero il nulla osta per farlo tornare a camminare,non ci credemmo.

Ovviamente non fu immediato, Andrea aveva paura dopo 2 mesi e mezzo.

Ma improvvisamente, come quando fece i primi passi da piccolo,si lasciò andare e camminò.

La Gioia nei suoi occhi ci commosse.

Mi emozionai più stavolta di quella precedente, lo ammetto.

Vederlo in piedi era strano perchè non ne eravamo più abituati.

Il 6 settembre sarebbe iniziata la scuola Materna per lui.

Fino a una settimana prima non sapevamo quando e se avrebbe iniziato presto,adesso ne eravamo certi.

Il giorno arrivò, Andrea era emozionato e noi più di lui.

La normalità delle piccole cose, l’avevamo dimenticata.

Finalmente sorridevamo,tutti.

Andrea era felice.

To Be Continued