Non sono una palla…

 

Navigando su internet, mentre cercavo ispirazione per continuare a creare per il tuo bambino, mi sono imbattuta nel Metodo Montessori, che riconosco, non conoscevo.

È sai una cosa? Sono affascinata! Se anche tu, come me qualche mese fa, stai cadendo dalle nuvole,  ti faccio una piccolissima introduzione.

 

Prima di tutto voglio dirti che, è stato creato e sviluppato da una pedagogista italiana, Maria Montessori, ed è ormai praticato in più di 60.000 scuole nel mondo.

Sarà un metodo di apprendimento per il tuo bambino che diventerà,  uno stile di vita per tutta la famiglia.

 

La pedagogia montessoriana si basa sull’indipendenza,  sulla libertà di scelta (entro certi limiti) e sul rispetto per il naturale sviluppo fisico, psicologico e sociale del tuo bambino.

L’obbiettivo principale è dare libertà al tuo piccolo,  manifestando così la sua spontaneità.

In questo percorso, tu, tuo marito, la nonna…interverrete solo per aiutarlo a conquistarla. Una attenta osservazione del suo comportamento, senza interferire, le permetterà di imparare e di autocorreggersi.

 

Ho realizzato questa palla puzzle perché, con le sue “maniglie” aiuta nella presa al tuo piccolino, favorendo lo sviluppo della forza nei polsi e della coordinazione.

Inoltre, quando il tuo piccino la lancia, rotola ad una distanza molto breve, eliminando la frustrazione di una palla che rotola all’infinito senza poterla riprendere più da solo, invece così rimane vicina, incoraggiandolo a raggiungerla e riafferrarla.

 

Ho deciso di farla in tre pezzi e non cucirli tra di loro, tre cerchi smontabili che diventano un vero rompicapo. Così,  quando il tuo bambino sarà più grande, potrà montarla e smontata e diventerà il suo gioco puzzle preferito.

Spero ti sia piaciuto questo articolo.

E se sei curiosa di vedere come si smonta e monta, questa palla montessori, non perderti i miei post su Instagram ( mi troverai come @rincondelsolbebe )

Un abbraccio affettuoso a te e al tuo bambino.❤