Ascolta sempre la mamma

Cari bimbi,
Oggi vi voglio raccontare una delle mie favole preferite: Cappuccetto Rosso.
Vedete, la zia è sempre stata molto testarda e non ascoltava mai i consigli di una donna molto più esperta di lei: la mamma!

Quante volte mi sono sentita ripetere: “Ascolta sempre la mamma che ne sa più di te!” Ed io imperterrita sbattevo il mio musino nelle situazioni, ma alla fine aveva sempre ragione lei.

Ecco che tutti abbiamo un po’ di Cappuccetto Rosso in noi, quella bambina tanto carina che, andando a trovare la nonna, disubbidisce alle raccomandazioni della mamma. Quella mamma che cerca sempre di tenerci lontani dai pericoli, di mostrarci la retta via e di donarci i suoi preziosi consigli anche quando diventiamo grandi.

Eppure a noi piace tanto fare di testa nostra, come Cappuccetto, che abbandona la strada principale, per raccogliere dei fiorellini in un prato e parlare con uno sconosciuto: il lupo cattivo! Sono proprio queste le raccomandazioni che fanno tutte le mamme: “Non allontanarti e non parlare con gli sconosciuti!” E lasciatevi dire che io, lavorando in un supermercato, ne vedo veramente di tutti i colori: bambini che scappano dai loro carrelli approfittando della mamma distratta ad ordinare il prosciutto.

Ma torniamo alla nostra favola, ricca di insegnamenti per i bambini attraverso i cari personaggi che tutti ricorderemo per sempre.
C’è Cappuccetto Rosso, chiamata così per via del vestito che indossa, che con il suo cestino ricco di prelibatezze, si incammina nel bosco per andare a trovare la nonna malata.
La nonna simbolo di fragilità, quella nonna che alcuni non hanno più la fortuna di avere e che è un grande patrimonio di tradizioni e conoscenza.
Poi c’è l’antagonista, il lupo cattivo, che con la sua furbizia distrae la bambina e corre a casa dalla nonna per potersi mangiare entrambe.
Infine, il cacciatore, grande aiuto per le due sventurate, apparso per realizzare il finale positivo come in tutte le favole.

Cappuccetto Rosso

Cappuccetto Rosso

Ma cosa vuole insegnarci questa favola? Ascolta sempre la mamma! Se solo Cappuccetto Rosso non avesse disobbedito non sarebbe cascata nella trappola del lupo.
Ora arrivano però le mie considerazioni: è giusto ascoltare sempre o bisogna anche sbagliare per poter imparare?
Un bambino, per poter crescere ha bisogno di provare le sue esperienze, commettere i propri errori ed imparare da essi. Quindi anche chiuderlo in una bolla non lo aiuterà sicuramente, anche se ci sembra di poter avere il controllo su di lui. Ma questo rasserena solo noi, stressando il bambino che diventerà un adulto incapace di prendere le sue decisioni e responsabilità.

Quindi forse c’è un errore nel titolo: “Ascolta QUASI sempre la mamma!” Accetta i suoi consigli e fanne tesoro, poi però agisci con il tuo cervello.

Ora mi piacerebbe ascoltare la vostra opinione a riguardo. Mamme siete sempre state delle bambine ubbidienti o in fondo vi riconoscete in Cappuccetto Rosso?

Mi raccomando vi aspetto sempre con tante altre bellissime storie nel mio profilo Instagram @sos_ziamarty e sul canale youtube di @kids_guiding_moms.
A presto!

https://youtu.be/8kVq3N03guA