Dopo il mio articolo inerente ai viaggi in gravidanza, in questo vi parlerò delle differenze tra la prima e la seconda gravidanza.

Ovviamente ve ne parlo dal mio punto di vista e secondo la mia esperienza, che sto ancora vivendo.

La prima gravidanza è stata cercata ma inaspettata perché è arrivata immediatamente.

A causa del mio ex lavoro sono rimasta a casa da subito e mi sono completamente rilassata.

Passavo le giornate leggendo su internet più notizie possibili sulla gravidanza e il parto e scrivevo su alcuni gruppi di Facebook per confrontarmi con altre future mamme.

Mi ero iscritta a Yoga e nel mentre oltre a parlare al mio bimbo gli facevo pure ascoltare brani di musica classica

Al  6 mese appena saputo il sesso mi sono lanciata in modo compulsivo sullo shopping e nel mentre fantasticavo sul post parto.

Al 7 mese con il caldo e l’aumento della pancia,ingenuamente mi sono lamentata in chat con delle mie “ex” amiche.

Su sei presenti nel gruppo,in tre mi criticarono perchè non bisognava lamentarsi di una condizione così normale come quella dell’essere incinta.

Da lì in poi capii che non dovevo più dire niente a nessuno,ma in realtà avrei voluto condividere con un’amica ogni mia sensazione.

Arrivò il parto,ma di questo ne parlerò prossimamente in un altro articolo.

Comunque ora il mio bimbo ha 4 anni e sto vivendo la mia seconda gravidanza.

Questa gravidanza è arrivata, dopo mesi di inutili tentativi , durante il periodo del lockdown nazionale.

Potrei definirla inaspettata, visto il momento storico, ma in realtà ci speravo troppo per rimanerne sorpresa.

Se la prima gravidanza è vissuta prevalentemente solo tra i due futuri genitori.

Alla seconda gravidanza ne è partecipe anche il futuro fratello o sorella maggiore.

Molto dipende dall’età del primogenito,ma sicuramente non è e non sarà semplice spiegargli bene il cambiamento senza alcuna conseguenza.

L’inizio della seconda gravidanza parte già in salita rispetto alla prima,ma con affetto e amore si attraversa qualsiasi ostacolo.

Il tempo per fantasticare sull’arrivo del secondo figlio scarseggia ,ma è pieno di letture e chiacchierate con il primo sull’arrivo del fratellino/sorellina.

Nei gruppi facebook  ci si iscrive per infondere coraggio alle future mamme.

Al posto di Yoga si esce con il primo figlio,si fa attività fisica prendendolo in braccio e si cammina su e giù nei parchi nel week end.

Il corredino del secondo figlio ,sesso permettendo,contiene body e tutine del primo.

Si fa solo shopping di qualche tutina per donare anche a lui/lei qualche capo nuovo come al primo.

Il senso di colpa verso il primogenito è altalenante,si sa che sarà per lui un compagno di vita ma si sa anche che non è stato lui/lei a chiederlo.

Ovviamente si è consapevoli,visto che tutte le mamme ce lo dicono, che l’amore non si divide ma si moltiplica.

Ma i dubbi continuano ancora e forse non finiranno mai di affliggerci.

Come del resto siamo consapevoli che non sarà una passeggiata l’arrivo del bimbo/a, i ritmi cambieranno per noi e per tutta la famiglia.

Ma sapete cosa vi dico? Che secondo me ne vale la pena e non ci si pentirà mai di aver deciso di avere un altro bambino.

 

Vi aspetto nel mio prossimo articolo.

Buona lettura.

A presto

Stefania

@lamiavitatraunbiondoeunmoro