La sigillatura dentale

Cos’è la sigillatura dentale

Oggi vi parlo della sigillatura dentale.

E’ una tecnica preventiva molto importante spesso non conosciuta dalle mamme.

La sigillatura dei solchi dentali è una tecnica preventiva di competenza proprio anche dell’igienista dentale.

Le Linee Guida Ministeriali, per la promozione della salute orale in età evolutiva, evidenziano  che la sigillatura dei solchi e delle fossette della superficie occlusale dei denti rappresenti una metodica preventiva verso la carie molto importante.

Metodica conosciuta ormai da decenni.

È una tecnica indolore.

Riduce la possibile formazione di carie sulla superficie occlusale di molari e premolari, cioè la parte del dente che mastica.

La sigillatura risulta molto efficace soprattutto nei bambini cariorecettivi ed in tutti i pazienti dove la conformazione dei solchi di premolari e molari risulta più complessa e difficile da pulire.

Nei bambini e ragazzi di età compresa fra i 5 e 17 anni più dell’80% delle lesioni si manifesta in queste zone.

Questa tecnica preventiva è principalmente indicata per i primi molari permanenti.

Essa però si può eseguire sui denti decidui in caso di necessità.

È una procedura semplice da effettuare sui denti dei bambini nel momento in cui sono erotti completamente, in modo da riuscire quindi tenerli asciutti.

L’efficacia infatti è massima se la sigillatura viene applicata in tempi ristretti dopo l’eruzione completa del dente.

Questo perché  il rischio carie è maggiore appena il dente erompe in arcata e nei primi due anni dalla sua eruzione.

Ovviamente la sigillatura dei solchi va inserita all’interno di un programma di prevenzione completo.

Si deve infatti porre attenzione anche all’istruzione all’igiene orale ed alle abitudini alimentari.

Come la spiego in studio alla mamma ed al piccolo paziente?

Grazie al mio @teethtouchbook.

La pratica non è invasiva ma risulta tutto più semplice se il bambino conosce esattamente quali sono gli step e come vanno eseguiti.

Spiego al bambino che si applica sul dente un gel viola e solo dopo aver lavato ed asciugato il dente si può applicare la pasta del colore del dente che viene poi indurita con l’utilizzo di una luce blu che colora tutta la bocca.

Tutti questi passaggi li fa lui direttamente sul book così all’appuntamento successivo è tranquillo seduto in poltrona perché è già a conoscenza di tutte le procedure che si devono eseguire.

Se non ne avete mai sentito parlare di questa tecnica preventiva chiedete alla vostra igienista dentale di fiducia o al vostro odontoiatra.

Sui miei bimbi ho già eseguito questa tecnica e la consiglio alle mamme dei miei piccoli pazienti.