Eccomi qui per la prima guida ai borghi d’italia. I parte

Un ulteriore lockdown ci sta impedendo di poter fare delle gite, ma non può limitare la nostra voglia di viaggiare. Così ho deciso che la rubrica kids in viaggio non poteva rimanre in sospseso a lungo, ma poteva essere un’ottima soluzione, preparare delle piccole guide per i prossimi viaggi, quando potremmo essere liberi di farlo.

Disclaimer: Le fonti che troverai su questo articolo sono state prese in rete, non ho visitato tutti i posti, ma sicuramente sono nella lista delle mie prossime mete.

Partiamo dalla mia regione la Lombardia, vicino a Milano, si trova Morimondo.

Siamo nella Valle del Ticino, Morimondo è una delle mete domenicali dei milanesi, in quanto è facilmente raggiungibile dalla ciclabile che costeggia il naviglio di Bereguardo partendo dalla darsena di Milano.

Circondato dalle campagne e da cascine, sicuramente da visitare c’è l’abbazia di Santa Maria di Morimondo.

Una visita merita anche la Cascina Fiorentina, dove si trova il mulino e il forno che un tempo funzionava a pieno ritmo.

Soncino

Ci troviamo in provincia di Cremona, già dalle foto si capisce la maestosità della rocca sforzesca di Soncino che non può non meritare una visita. Realizzata nel 1473 per ordine del Duca Galeazzo Maria Sforza dall’architetto cremonese Bartolomeo Gadio, la Rocca soncinese è costruita interamente in laterizio e fu portata a termine in soli tre anni.

Il museo ospita il civico archeologico che ripercorre il popolamento del territorio dalla preistoria al XVII secolo.

Lovere

Collocato sulla sponda occidentale del lago d’Iseo, troviamo Lovere in provincia di Bergamo. Fa parte dell’associazione dei Borghi più belli d’Italia.

La cittadina è un insieme di edifici d’epoca di grande fascino, tra questi il palazzo che ospita la Galleria dell’Accademia di belle arti Tadini nella quale sono presenti opere di Antonio Canova.

Il cuore di Lovere è la piazza intitolata a Vittorio Emanuele II, denominata Piazza degli uffizi con la Torre Civica.

Ma Lovere è anche lago, e sicuramente un giro in battello è sicuramente un’attività che piacerà ai nostri bambini!

Veneto : Borghetto sul mincio

Penso che siano almeno due anni che voglio visitare Borghetto, ma non ci sono ancora riuscita. Ci troviamo in provincia di Verona, e si dice essere il borgo dove due innamorati si promisero amore prima di buttarsi nel Mincio. E’ così che nasce il “nodo d’amore” il tipo tortellino del posto.

Sicuramente è una gita per tutta la famiglia visitando anche il famoso Parco Sigurtà, 50 ettari di prato e fiori, da poter girare a piedi o in bicicletta.

Burano

Il più famoso borgo vicino a Venezia, dove l’arcobalendo case colorate che rende tutto così bello e di buon umore.

Magari non è considerato proprio borgo, ma l’isola di Burano è un sicuramente uno dei posti più particolari e caratteristici da visitare almeno una volta nella vita, non trovate?

La si raggiunge con il battello da Venezia.

 

 

 

Malcesine

Un piccolo gioiellino sulle rive del Garda, l’ho vistata insieme ad un’amica, estate 2019, ci si perde tra le sue vie con negozietti caratteristici.

Siamo partite da Limone sul garda con il battello e in mezzoretta siamo arrivate a Malcesine. Da visitare il Castello Scaligero con la sua torre che fa da sentinella e ospita il museo di storia naturale.

Emilia Romagna: Fontanellato

Fontanellato è stata la mia prima gita fotografica, quando ancora non ero mamma, quando ancora ero una piccola donna :).

Mi ha affascinato da subito con la sua bellissima rocca di Sanvitale al centro del paese, ai lati dei porticati che ospitano numerosi negozietti e botteghe dove poter assaggiare i prodotti locali.

Nei dintorni potete anche trovare i luoghi dove riposano le profumatissime forme di parmigiano.

  Ma una cosa che di certo piacerà ai bimbi è il bellissimo Labirinto del Masone che si estende per otto ettari. I viali sono stati formati da bambù.

Grazzano Visconti

E’ il borgo dove la magia prende vita, nel vero senso della parola.

Si perchè nel bellissimo borgo medioevale di Grazzano, in provincia di Piacenza, si organizzano tantissimi eventi tra cui uno dedicato al mago più famoso di sempre. Sapete di chi parlo?

Il borgo è visitabile comunque tutto l’anno, ma è sicuramente più affollato nelle manifestazioni in costume come quella appunto a tema Harry Potter oppure nel periodo natalizio in quanto ospita i mercatini di Natale.

Questo è la mia prima meta sulla lista, appena si potrà viaggiare è sicuramente un borgo che voglio visitare assolutamente!!!

 

 

 

 

Santarcangelo di Romagna

Se passate la vostra estate sulla riviera romagnola, dovete assolutamente visitare questo meraviglioso borgo che dista 10km da Rimini.

Le hanno conferito il titolo di Città d’arte, per le manifestazioni di respiro internazionale che la animano non meno delle sagre di paese dense di profumi e di sapori.

Adagiata su un morbido colle, chiamato colle di Giove, è ben riconoscibile la tipica struttura del borgo fortificato. Il Monte Giove è attraversato da un fitto reticolo di misteriose grotte; alcuni sostengono che servissero come cantine, altri invece che fossero luoghi di culto. Oggi, alcune di queste grotte sono aperte ai visitatori.

Borgo San Giuliano

Siamo sempre a Rimini, questo è considerato uno dei borghi più antichi della città, era un quartiere popolare fatto di casatte e vicoli abitato da pescatori.

Oggi è un posto magico, dove tra stradine e piazzette si trova la tradizione e atmosfere marinaie.

Pensate che Fedrico Fellini era uno degli ammiratori del borgo, richiamandolo nelle sue pellicole e il paese lo celebra raffigurando dei murales in suo onore sulle case.

Toscana: Volterra

Per me Volterra è un luogo molto speciale oltre ad essere un bellissimo borgo, perchè è stata la meta del primo viaggio insieme a Giorgio quindi è un luogo che porto nel cuore.

Abbiamo soggiornato in un agriturismo fuori Volterra, tra le colline Toscane e vi posso assicurare che ne vale veramente la pena, soprattutto quando ammirerete il cielo stellato senza le luci della città. Mai viste così tante in tutta la mia vita!

Volterra si trova nel territorio della Valdicecina, borgo medioevale, capitale etrusca e romana. Ha 3 musei di notevole interesse da poter visitare:

  • il Museo Guarnacc, uno dei più importanti d’Italia, per il patrimonio etrusco-romano
  • la Pinacoteca
  • Il museo dell’opera del duomo presenta materiale tessile, ma soprattutto per le oreficerie, gli antifonari miniati e le sculture trecentesche di scuola senese.

Ma quello che sicuramente ha attirato la nostra attenzione, sicuramente non da fare con i bambini, almeno i più piccolini è stata la scoperta del vecchio manicomio di Volterra. Per trovarlo ci vuole un po’, ma una volta trovato vale la pena. Sicuramente per chi è appassionato di fotografia troverà molto aspirazione.

San Gimignano

Considerato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, penso sia il borgo più famoso del territorio Toscano.

Da vedere c’è tanto, tra tutte le sue torri medievali costruite dalle famiglie ricche di San Gimignano che rappresentavano potere e benessere. Delle 72 torri costruite in passato, oggi ne rimangono 14.

A metà strada tra Firenze e Siena è sicuramente un borgo da visitare se si organizza un weekend in una delle due città Toscane.

Da visitare troviamo musei civici, arte sacra (con ben 11 chiese), arte contemporanea, ma sicuramente il centro storico è ciò che offre di più a chi visita questo meraviglioso borgo.

Piazza delle Cisterna, , antica sede di botteghe e taverne, che deve il suo attuale nome al pozzo ottagonale in centro alla piazza.

Montepulciano

Arroccata su una collina toscana, nelle vicinanze di Siena, c’è Montepulciano, uno tra i borghi più belli e conosciuti di Italia.  Un borgo elegante con palazzi rinascimentali, chiede e splendite piazze. La particolarità di Montepulciano è l’inconfondibile vista sulla Val D’orcia e la Val di Chiana.

In una posizione strategia, oltre a visitare il borgo con le sue meraviglie, Piazza Grande, dove si svolgono anche i principali eventi della città, si ha la possibilità di visitare anche i borghi li vicini come Pienza, il borgo termale di Bagno Vignoni, la famosa Montalcino tutti facilmente raggiungibili in breve tempo.

Oltre a visitare le sue vie strette e i palazzi resi grandi dopo il dominio della famiglia de Medici, Montepulciano si può apprezzare anche per le sue terme. Infatti nello stabilimento termale è possibile fare vari trattamenti di bellezza, massaggi, fanchi o idromassaggi.

Ma è conosciuta ancora di più per il suo buonissimo vino, insieme a Montalcino, è uno dei più apprezzati in Italia e all’estero.

Monteriggioni

In un borgo fortificato, rimasto intatto come se il tempo si fosse fermato, si trovate Monteriggioni, in provincia di Siena.

Le mura sono composte da 14 torri e 2 porte. La Porta Franca o Romea rivolta verso Roma e la Porta Fiorentina rivolta verso Firenze. Il prestigio e la fama di questo borgo vengono celebrati anche da Dante nella sua Divina Commedia.

Durante il mese di Luglio si celebra una festa speciale, la feste medievale di Monteriggioni, una delle rievocazioni medievali più belle e verosimili, trasportandoci indietro nel tempo con balli, musica, giochi per bambini, ma anche degustazioni di sapori.

 

Si conclude così la nostra prima tappa tra i borghi d’Italia, i principali, quelli che sono nella mia lista di posti da visitare…

Rimente connessi per scoprire le prossime due tappe che ci porteranno in centro Italia e successivamente al Sud e nelle isole del nostro bel paese.

A presto

Vale