Lettera ai miei figli maschi.

Delle volte sono così.

Mi ritrovo ad appuntare pensieri, emozioni e parole su bigliettini di carta, che poi non ricordo mai dove ho messo.

Lo faccio per imprimere nella mente certi momenti che altrimenti so che dimenticherei.

Capita che li veda giocare insieme e la cosa mi faccia emozionare.

Che vedendoli crescere scriva i loro singoli cambiamenti quasi a non volermene staccare mai.

Capita che mentre li abbraccio, li stringa ancora più forte, quasi da quel caldo abbraccio vorrei non andarmene mai.

Che li riprenda e sentendomi in colpa, scrivo il mio punto di vista, così un domani magari potranno capire i miei comportamenti.

E capita che proprio fisicamente scriva una lettera ai miei figli maschi.

Oggi è un giorno di quelli.

Mi chiedo cosa io abbia fatto di così bello per poter meritarmi voi tre.

Tre opposti.

Uno timido, l’altro esuberante e l’ultimo testone.

Mi concedo un caffè mentre siete a scuola e questo silenzio surreale quasi non è più parte di questa casa.

Quando siete a casa, arrivare a sera delle volte è snervante..ma ora come ora non riuscirei ad immaginarmi in altra maniera.

Quindi in questa lettera vi chiedo di conservare la vostra innocenza anche da adulti.

Vi chiedo di diventare Uomini, quelli veri, quelli che non hanno paura di esternare i loro sentimenti perché non temono il giudizio degli altri.

Vi chiedo di essere gentili, di aiutare il prossimo, di non bulleggiare, essere fedeli ma soprattutto di essere felici.

Di non far soffrire le altre persone e mi auguro che a loro volta, non facciano soffrire troppo voi.

Di confidarvi sempre.. tra di voi, con me, con il vostro papà, con i vostri amici.

Nessuno vi giudicherà, anzi, cercheremo di capire il vostro punto di vista, sempre, sperando di trovare una soluzione a tutto.

Parlate.

Non nascondetevi.

E soprattutto vi chiedo di essere curiosi.

Di mangiarvela questa vita che chissà cosa vi riserverà.

E vi auguro che se mai un domani avrete una famiglia e se avrete anche dei figli ( ve lo auguro, perché l’amore per i figli è qualcosa di profondo e magnetico) possiate insegnargli tutto ciò che io ho cercato di insegnare a voi.

E se delle volte ho commesso qualche errore..sappiate che non era mia intenzione..vi voglio un bene infinito..e come diciamo tutte le sere..un bene infinito, più grande dell’universo intero.

La vostra mamma