Siamo pronti a scoprire i borghi del centro Italia?

Guida ai borghi d’italia parte due

Andiamo subito a scoprire questi fantastici borghi.

Umbria – Spello

Spello si trova sul monte Subasio, e si presente con delle bellissime case rosa, conservando i segni della sua lunga storia, romana e longobarda. Con le sue mura fortificate, le migliori d’Italia, si può entrate in una delle sue tre porte e percorrere tutte le sue stradine e i vicoli fioriti, raggiungendo il suo culmine con l’Infiorata che si tiene a Maggio, riempiendo le vie con tappeti di fiori in onore del passaggio del corpo di Cristo. Nei mesi successivi invece, inizia la competizione tra le varie case per abbellire finestre e balconi con i fiori.

 Assisi

Arrocato in cima ad una collina che guarda sulla valle, Assisi è il classico borgo Umbro, piccolo, famoso per la storia di San Francesco che partì per cambiare la chiesa. Assisi ha una bella Rocca, una ricca Pinacoteca Civica, uno straordinario Tempio della Minerva e una scenografica Piazza del Comune.

Castiglione del lago

Situato nella parte nord-occidentale dell’Umbria, è un piccolo centro urbano di origine etrusca situato sulla sponda occidentale del Lago Trasimeno. IL centro storico del paese è circondato da mura medioevali, con tre porte: Perugina, Senese e Fiorentina. Sicuramente la zona del lungo lago offre tante opzioni per chi visita questo borgo: spiagge,  passeggiate, tracking , sport bar e ristoranti che offronto diverse attività per i suoi turisti.

Norcia

Norcia è uno dei borghi che voglio visitare da tanto. Pensate che le sue mura disegnano una forma a cuore. Adagiata nella Valnerina, ai piedi dei Monti Sibillini, genuina ed elegante. Ha tantissime tradizioni cittadine, di storia e di leggenda, offre ai suoi visitatori tantissimi itinerari naturali, di percorsi storici e artistici e fantastiche tappe culinarie che non guastano mai.

Marche – Frontino

Frontino si trova nel parco del Sasso Simone e Simoncello, nella comunità montata del Montefeltro. E’ un luogo che è stato riconosciuto dalla Routing club Italiano, ricevendo la bandiera arancione per la sua ricca offerta turistica. Nel borgo è possibile ammirare il suo castello che vanta un panorama sulla valle con il torrente Mutino.

Grottammare

E’ il borgo che domina l’Adriatico. Grottammare in provincia di Ascoli Piceno noto principalmente per il mare e le spiagge dove trascorrere le vancanze estive, vanta anche uno dei borghi più belli d’Italia. Si trova infatti nella sua parte alta con un meraviglioso borgo medievale.

Montefabbri

Montefabbri è un borgo del 1400 che sembra un quadro rinascimentale, si erge su di un collo che porta direttamente alla città di Urbino. Attraverso le stradine del centro storico si ha infatti la sensazione di esser ein un mondo antico, che costodisce le bellezze rimaste immutate nel tempo. Si può ammirare, dalla torre campanarioa, il peasaggio circostante tra le colline e i viottoli di campagna.

Genga

Genga è considerato tra i borghi più belli d’Italia, ma secondo me vale la pena visitarlo e visitare le proprie grotte. E’ un piccolo borgo sopra un alto poggio nel Parco Gola della Rossa e di Frassasi. Le grotte di Frasassi sono meta turistica di molti durante il periodo di vacanza. Si tratta di grotte carsiche sotterranee, sono considerate le più grandi in Europa. Altro posto sicuramente da visita è il Tempio di Valedier, una chiesa nella roccia, tra le più belle d’italia.

Lazio – Castel Gandolfo

Città famosa per avere la residenza papale, è affacciata sul Lago Albano, ex cratere vulcanico. I giardini della residenza papale sono visitabili dal 2015. Presenta una serie di punti panoramici sul lago e sui boschi circostanti.

Civita di Bagnoregio

Sembra il luogo di una fiaba, Civita di Bagnoregio è situato sulla vetta di un’altura, raggiungibile solo a piedi attraverso un ponte pedonale di 300metri. Viene soprannominata la città che muore per via della costante erosione della roccia di tufo, è stata fondata dagli etruschi 2500 anni fa.

Sperlonga

Il borgo sul mare del Lazio, a metà strada tra Roma e Napoli, è il borgo marinario arroccato su uno sperone roccioso che guarda il mare. Con le sue mura bianche sembra di essere in un’isola greca, attraversando i vicoli del centro storico permettono di ammirare scorci sul mare. La piazzetta ha un pozzo antico abbellito da un pergolato, inoltre è caratterizzata dalle classiche torri di avvistamento che, nel Medioevo, difendevano gli attacchi dei pirati e dei Saraceni.

Abruzzo – Scanno

Il Borgo tra arte e panorami mozzafiato tra le montagne Abruzzesi. Un paesino con meno di 2000 abitanti, dove i balconi sono sempre fioriti. Tutta di saliscendi ci si può perdere ad ammirare le case di pietra. Si trova l’antica fontana di Sarracco, detta anche “fontana del ceto sociale” perchè nell’antichità ognuno aveva una cannella precisa in cui poter bere che rappresentava il ceto sociale. E’ considerato il borgo dei fotografi perchè al Moma di New York è conservata la fotografia del bambino di Scanno.

Penne

Denominata anche “città del mattone” perchè il suo centro è vestito col cotto, mattone rosso, dalla pavimentazione delle strade fino alla cima delle case e dei palazzi nobiliari, che rendono omogenee le facciate. In questo borgo si può ammirare il Gran Sasso. Il borgo è immerso nelle natura, su una collina che code di uno splendito panorama. In questo borgo c’è la sede della celebre sartoria Brioni, che veste alcuni degli uomini più ricchi del mondo.

Castelli

E’ il borgo della ceramica artistica conosciuto in tutto il mondo, sul monte Brancastello, nel gruppo del Gran Sasso, il borgo gode di un panorama spettacolare.  Ha soo mille abitanti e 40 botteghe maiolicari ancora attive. Il soffitto della chiesa di San Donato è unica al mondo, in quanto il soffitto è interamente decorato con 800 maioliche dipinte tra il 1615 e il 1617, tutte diverse.

 

Termina così la seconda tappa nei borghi più belli d’Italia.

Se vi siete persi la prima, potete trovarla qui

A presto

Vale