L’inclusione

Settimana scorsa ho raccontato un episodio ( nel mio account Instagram) in cui ho ricevuto delle critiche, perché condividevo con gioia nelle mie stories il ritorno a scuola della mia bambina dopo un periodo di quarantena.
Elisa ha la possibilità di frequentare in presenza, anche in questo periodo di restrizioni, perché ha una disabilità grave certificata.

Il messaggio era il seguente : “Non ti vergogni a pubblicare il video di tua figlia che va a scuola mentre tutti i bambini sono obbligati a fare la dad?”

Mettendo un attimo da parte il nostro foglio di carta, la mia scelta è stata una necessita perché abbiamo fatto tentativi on-line e sono andati malissimo.

Abbiamo fatto due settimane praticamente isolate, senza la possibilità di vedere i compagni perché rifiutava un dispositivo elettronico.

Dietro ad un qualsiasi certificato ci sono difficoltà, problemi che noi genitori cerchiamo di affrontare e superare ogni giorno.
Un lavoro che menziono molto poco perché lo faccio con amore, ma spesso mi porta allo stremo delle mie forze.

Non solo in questo periodo, è sempre  fondamentale l’inclusione scolastica!

E credetemi, a volte è veramente difficile

Elisa ha enormi difficoltà di concentrazione ed impiega più energie anche per memorizzare semplici passaggi, come tutti i bambini con questa patologia.

Tutti i giorni le ricordo di non mettersi la giacca al contrario, eppure lei non lo ricorda.
Questo per farvi solo un semplice esempio, ma ci sarebbero un infinitá di situazioni.
A volte mi non riesco neanche a darmi delle risposte come mamma..

Ognuno di noi ha problemi, ma criticare non aiuta a vivere meglio questo momento difficile per tutte le famiglie

Leggere queste parole, soprattutto scritte da un altra mamma mi ha fatto male.

Sono consapevole che per molte famiglie sia una situazione davvero critica avere i figli a casa, ma proviamo ad immedesimarci in altre situazioni prima di giudicare.

Questo Lockdown è difficile per tutti, ma se usiamo le parole per sostenerci possiamo fare del bene

#ilbenegenerabene