Come già sicuramente saprete, secondo il metodo Montessori il bambino impara e apprende meglio se vive in un ambiente stimolante e ricco di oggetti interessanti tali da attirare la sua attenzione e molto spesso questi oggetti, tra cui anche i giochi, possono essere realizzati facilmente a mano in casa, utilizzando materiali di scarto e/o riciclati.

Le giostrine consigliate dalla Montessori infatti sono semplicissime e possono essere realizzate tranquillamente in casa.

Le istruzioni sono estremamente precise. Questo non significa che bisogna impazzire se non si trovano materiali identici a quelli prescritti.

Il vostro bambino crescerà bene lo stesso.

Ricordate, l’approccio Montessori mira a sviluppare l’elasticità mentale, quindi non areniamoci su dettagli di poco conto.

Le forme semplici, il contrasto tra bianco e nero, le gradazioni di colore, la giostrina leggera che si muove leggermente con lo spostamento d’aria, senza bisogno di un intervento esterno, sono questi i concetti fondamentali da tenere presenti.

I ballerini

Questa giostrina costituisce per il piccolo un gioco didattico che, oltre a permettergli di affinare la messa a fuoco degli oggetti e il senso della profondità, lo induce a fare le prime esperienze tattili non appena sarà in grado di afferrare le figure in rotazione.

E’ la quarta giostrina e si propone al neonato intorno ai 4/5 mesi di vita.

I ballerini

E’ probabilmente l’ultima che proporrai, prima che in lui o in lei, sia forte l’interesse di iniziare a prendere in mano gli oggetti, dopo di questa sarà necessario proporre giostrine che il bambino possa anche afferrare.

Si propone dopo un intervallo temporale di circa due settimane/ un mese dalla precedente (la giostrina Gobbi clicca qui per approfondire) quando il bambino non ti sembrerà più coinvolto dalla precedente potrai passare a questa nuova proposta.

Questa simpatica giostrina aiuta il bambino a percepire la profondità e la capacità di messa a fuoco della vista. Il contrasto di colore, la riflessione della luce il movimento delle forme attraggono l’attenzione del piccolo.

È sicuramente la più facile da realizzare in quanto si ritagliano delle forme di ballerini su cartoncini lucidi, di modo che riflettano la luce, per poi attaccarle a un supporto.

I materiali occorrenti sono:

  • due cartoncini colorati metallizzati da entrambi i lati (o 4 da incollare a coppie dello stesso colore)
  • 3 bacchette in legno di diametro 5 mm e lunghezza rispettivamente di 25 cm, 30 cm e 35 cm
  • filo da pesca, colla, forbici, matita
  • tempera o acrilico per dipingere le bacchette (il colore dovrà essere lo stesso di uno dei cartoncini)

Come realizzarla

  1. Scaricare il cartamodello e stampalo in un foglio A4.
  2. Dipingi la bacchetta di legno di uno dei colori scelti per il cartoncino metallizzato.
  3. Ritaglia le forme e ricalcale sul cartoncino.
  4. Assembla gli elementi dei singoli ballerini (testa, braccia, gambe) utilizzando un unico filo da pesca, tieni il filo lungo almeno 10 cm oltre la testa dei ballerini per poter poi fissare ogni singolo corpo alla bacchetta.
  5. Assembla per comporre la giostrina.

assemblaggio ballerina

Quando il bambino comincerà a coordinare i movimenti in modo migliore, bisognerà avvicinargli la giostrina, affinché riesca a toccarla e a sperimentare gli oggetti appesi con il senso del tatto oltre che con quello della vista.

giostrina Montessori