La casa a misura di bambino

Quando nasce un bambino, e ancor di più quando inizia a muoversi nello spazio, uno dei primi pensieri dei genitori è quello di riorganizzare la casa a misura di bambino.

Paraspigoli, coperture per le prese, sono tra le prime cose a cui si pensa e va benissimo! La sicurezza è importante, ma cosa è davvero necessario fare quando un bambino inizia a muoversi strisciando o gattonando? Come possiamo modificare gli spazi?

I pericoli della nostra casa

Spesso appunto si pensa alle cose immediate, ma nella nostra casa ci sono molte cose pericolose per un bambino, molto più di uno spigolo! Parlo di medicinali e detersivi, che spesso vengono te

nuti sotto il lavandino o in ante non chiuse a chiave. Questa è una delle cose a cui invece dobbiamo pensare, perché soprattutto i detersivi, sono pieni di immagini colorate, allettanti per i bambini che li possono scambiare per giocattoli e portarli alla bocca.

Lo stesso vale per i farmaci, cerchiamo di metterli ad una altezza tale che nessun bambino possa raggiungere. Lo stesso vale per sedie, scalette, sgabelli che devono esser sempre tenuti lontani da finestre e fornelli. Ci sono poi i pericoli comuni, quelli che possono esser fastidiosi ma che non mettono a rischio la vita del bambino e che abbiamo citato sopra, come gli spigoli.

Come intervenire sulla nostra casa?

La cosa che consiglio sempre per capire quali sono i reali pericoli per un bambino, è di mettersi a gattoni, alla sua altezza e girare per casa. Vedere gli spazi da un’altra prospettiva ci farà trovare un bel pò di angoli pericolosi a cui non avevamo pensato.

Allo stesso tempo, non è neanche giusto togliere tutto. Un bambino può crescere in uno spazio adulto, a patto che venga accompagnato in questa fase di scoperta.

 

L’adulto dovrà essere attento e, una volta tolte le cose pericolose, può iniziare a dar fiducia al proprio bambino! Accompagnarlo con lo sguardo, senza intervenire subito, faranno sentire il bambino competente. Solo in caso di reale necessità potrà intervenire, a seconda dell’età del bimbo, con un gesto o con la voce.

Questo servirà a voi a non dover stravolgere la casa in tutto, e al bambino per poter fare esperienza, testare i propri limiti, interiorizzare delle regole.

Come facilitare l’esplorazione del bambino in casa?

Tutti i bambini si muovono nello spazio grazie al loro desiderio di conoscenza.

Cos’è davvero necessario che ci sia in una casa dove abita anche un bambino? Ovviamente la risposta varia anche a seconda della fase di sviluppo: alcune cose che consideriamo pericoli a 6 mesi, non saranno più viste come tali a un anno e mezzo.

C’è bisogno di un continuo riadattamento dello spazio, mantenendo però dei punti fermi, anche per dare sicurezza al bambino.

Vediamo quali possono essere…

 

Gli indispensabili per una casa a misura di bambino

Le cose che ritengo indispensabili in una casa dove c’è un bambino sono

angolo giochi

  • Un angolo per lui: che sia un Tappetone, un angolo morbido con dei cuscini, è importante dare uno spazio chiaro e delimitato per il bambino. Un luogo sicuro, dove può stare anche da solo (ma sempre sotto lo sguardo adulto!) e imparare a giocare in autonomia.
  • Giochi adatti alla sua età: pochi stimoli, poche ceste dei giochi che andranno sostituite e cambiate quando il bambino perderà interesse o passerà a una fase di sviluppo successiva. Questo aiuterà anche a imparare a riordinare, perché è chiaro dove mettere gli oggetti, se non sono troppi.
  • Genitori con un pensiero critico: riflettiamo sui nostri “NO”, che spesso sono molti più di quelli realmente necessari. Chiediamoci sempre, prima di dire “NO”, “è una cosa pericolosa?” ” mette a rischio lui o altri?” “perché vorrei dire di no?”. Questo ci aiuterà ad avere poche regole ma chiare e coerenti, anche per i più piccoli.
  • Coerenza educative: entrambi i genitori dovranno comunicare e gestire le regole e i limiti allo stesso modo, per non creare confusione nel bambini.
  • Avere fiducia!!! Lasciare che i bambini possano fare esperienza, ma anche di sbagliare, di mettersi alla prova. Questo li aiuterà a costruire l’autostima e a sentirsi liberi di esprimersi.

 

E voi, avete modificato la vostra casa con l’arrivo di un bimbo?

 

Fammi sapere cosa pensi alla mail valentinaeducatricedoula@gmail.com

Visita la mia pagina Instagram al link Valentina educatrice doula